sardegna mare bed and breakfast

Sardegna e Bed and Breakfast: un’isola meravigliosa alla portata di tutti


In estate ed in inverno, in primavera o in autunno: non c’è periodo dell’anno che non sia adatto a visitare la Sardegna, isola dalle mille perle, culturali, paesaggistiche, storiche.

Ricca di montagne, boschi, pianure, territori in gran parte disabitati, corsi d’acqua, coste rocciose e lunghe spiagge sabbiose, per la varietà dei suoi ecosistemi l’isola è stata definita metaforicamente come un micro-continente.

Con un clima mediterraneo, lungo le coste si hanno inverni miti ed estati calde e secche, caratterizzate da una notevole ventilazione. Proprio le brezze marine e la costante ventilazione permettono di sopportare agevolmente le elevate temperature estive che superano normalmente i 30 °C e raggiungono anche i 35 °C.

 

Dal mare cristallino che poco ha da invidiare alle acque caraibiche, alle meravigliose spiagge dalle mille sfumature che vanno dal bianco al rosso, dai parchi nazionali alle riserve naturali, passando per siti storici con rovine che raccontano storie, culture e civiltà antichissime: la Sardegna offre un ampio ventaglio di possibilità per visitatori di tutte le età, ed è anche adatta per tutte le tasche.

Se il mare sardo non ha certo bisogno di presentazioni, ci sono un’infinità di altre attività e meraviglie da scoprire, forse non abbastanza pubblicizzate.

Si parte dal cibo: la cucina sarda è molto varia ed è basata su ingredienti semplici e originali, derivati sia dalla tradizione pastorale e contadina, che da quella marinara. Varia da zona a zona non solo nel nome delle pietanze ma anche nei componenti utilizzati. Alcuni primi piatti tipici sono i malloreddus, i culurgiones ogliastrini, i cui ingredienti cambiano da paese a paese, il pane frattau, la fregula, la zuppa gallurese e le lorighittas.

Anche per i dolci gli ingredienti sono semplici e vanno dalla farina di grano duro alle mandorle, al miele. In alcuni dolci si usa come ingrediente anche il formaggio o la ricotta. A gennaio in alcune regioni, per i falò di Sant’Antonio, vengono preparati come dolci le cotzuleddas, i pirichitos e il pistiddu. Per Carnevale si preparano le frisolas, le catas, le orilletas e le tzìpulas.

sardegna mare bed and breakfast

La cultura sarda del vino risale addirittura alla civiltà nuragica: tra i migliori vini rossi si annoverano il Cannonau, il Monica, il Carignano del Sulcis, il Girò, mentre tra i bianchi vi sono quelli previsti dal disciplinare Vermentino di Gallura DOCG, la Malvasia di Bosa, il Nasco, il Torbato di Alghero, il Nuragus di Cagliari, il Moscato, la Vernaccia di Oristano.

Rifocillarsi con dell’ottimo pane carasau, accompagnato da salame, vino e pecorino sardi, all’ombra di un “carrubo selvatico” è un’esperienza assolutamente da provare.

Per cercare di vedere le bellezze della seconda isola più grande d’Italia, e non rimanere certamente delusi, si può iniziare dalle località più rinomate come Porto Cervo o Porto Rotondo, che si affaccia sul grande Golfo di Cugnana, o Baja Sardinia, ma anche cercare di non trascurare di fare un salto nelle diverse e bellissime isole minori, ovvero Sant’Antioco, l’Asinara, San Pietro e il meraviglio arcipelago della Maddalena.

C’è naturalmente spazio per la storia, con i suoi monumenti che fanno da testimonianza alla cultura antica e misteriosa. Ad esempio di forte attrazione turistica sono i siti archeologici “Nuraghi” in cui vi sono delle torri preistoriche costruite con grandi blocchi di pietra. Sul capo di Pula, a ridosso del mare, sorgono invece i resti dell’antica città di Nora. Ci troviamo ad appena 190 km dalla Tunisia, e dall’altro capo della costa sorge Cartagine, una delle maggiori potenze marittime del Mondo Antico. I resti sono tutti riconducibili all’età latina: la Casa patrizia dell’Atrio Tetrastilo, il teatro per la rappresentazione degli spettacoli, l’anfiteatro destinato ai giochi, le terme con frigidarium, calidarium e tepidarium, sui cui pavimenti sono ancora visibili linee geometriche che ripetono il moto ondoso del mare.

La Sardegna inoltre è un paradiso per gli amanti del birdwatching. Lungo la Costa di Oristano si possono avvistare fenicotteri rosa, aironi rossi e alcuni tipi di falco. Lo stagno di Cabras poco più su è casa di decine e decine di specie di uccelli migratori. A Stintino, allo stagno di Casaraccio si possono avvistare, oltre ai fenicotteri, gruppi di gru, la Cicogna nera e alcune famiglie di anatre.

C’è spazio anche per gli amanti del trekking: nel Supramonte c’è una gola immensa che è considerata la più grande e spettacolare d’Europa. Ci si può poi inerpicare sulle colline intorno a Chia, tra piante di corbezzolo e rocce di granito, spingendosi fino alla foresta di Is Cannoneris, a 13 km da Domus de Maria: protetta dall’Unesco, è la lecceta millenaria più grande e meglio conservata d’Europa, in cui convivono donnole, aquile, gatti selvatici, cervo sardo e molte altre specie animali protette. Per chi è alla ricerca di un brivido in più, le escursioni si possono organizzare anche in mountain bike e quad.

Molti si fanno però scoraggiare dal visitare questa meravigliosa terra dai prezzi che non sono certo popolari: se è vero che in alta stagione e in molte zone frequentate dai “vip” effettivamente le tariffe di hotel e servizi sono proibitivi, è altrettanto vero che con un po’ di attenzione e oculatezza si può organizzare una vacanza indimenticabile senza svenarsi.

Se sognate colazioni servite nella terrazza della vostra suite che si affaccia su un profondo mare dalle più svariate sfumature del blu, un tuffo nella piscina privata e un butler sempre pronto ad esaudire ogni desiderio, potete prenotare in uno dei tanti hotel a 5 stelle, Resort dove la soddisfazione del cliente e di tutti i suoi desideri è la priorità, ma bisogna essere pronti a pagare anche 500 e passa euro a notte.

Per chi si accontenta di una ospitalità più semplice ma anche più autentica, a detta dei milioni di fruitori in tutto il mondo, c’è però la possibilità di soggiornare presso la miriade di “Bed and Breakfast” disseminati in tutta l’isola.

Beb & Breakfast letteralmente significa “letto e prima colazione”, ma più generalmente questo termine indica l’offerta di ospitalità a pagamento in abitazioni private. Di origini prettamente anglosassoni, questa attività si è diffusa notevolmente in questi ultimi anni anche negli altri Paesi occidentali come Germania, Francia e ovviamente anche Italia.

sardegna bed and breakfast

La dimora in cui si svolge la formula del Bed and Breakfast si caratterizza per:

  • il numero di camere ridotto, rispetto ad un albergo;
  • un contesto familiareche fa assaporare la dimensione “casa”;
  • la possibilità di entrare strettamente a contatto con la realtà del luogo in cui si soggiorna.

Un Bed & Breakfast è un appartamento dove ci sono 1 o più stanze ciascuna delle quali viene affittata singolarmente. Il bagno può essere privato oppure da condividere con i padroni di casa o con altri ospiti. La prima colazione è sempre fornita, così come gli asciugamani e le lenzuola.
Normalmente i proprietari abitano nello stesso appartamento ma, nel caso si tratti di B&B gestiti professionalmente (affittacamere) il padrone di casa può non vivere nell’alloggio. È chiaramente segnalato nella descrizione del B&B se si tratta di una struttura gestita professionalmente.

Per un totale confort e libertà, generalmente non sono previsti orari in cui effettuare l’ingresso alle camere per il soggiorno, ma è sufficiente concordare il giorno e l’orario d’arrivo al momento della conferma della prenotazione.  Solitamente il check in è consigliabile dopo le ore 16.00.
Anche il check out è liberamente concordabile, in conformità alle esigenze della clientela, solitamente consigliabile entro le ore 12.00. Assieme alle chiavi della camera vengono di solito fornite anche le chiavi dell’ingresso principale, permettendo così agli ospiti di essere totalmente autonomi ed indipendenti.

La quasi totalità delle strutture garantisce che in ogni camera ed in ogni ambiente sia possibile connettersi ad internet tramite cavo di rete (presa LAN) e su richiesta con connessione WiFi (Wireless).

Talvolta si instaurano delle amicizie che superano la semplice permanenza nella struttura, senza contare che si possono ricevere dei consigli su cosa c’è da vedere e sui migliori posti dove provare la cucina tipica locale.

La formula del B&B è in costante crescita nelle preferenze dei viaggiatori grazie alla diversificazione della tipologia offerta che si è avuta negli ultimi anni e grazie alla diffusione capillare su tutto il territorio nazionale. Secondo una delle più recenti indagini condotte per sondare le preferenze dei viaggiatori, il gradimento dell’ospitalità in B&B incontra la filosofia della formula d’alloggio familiare dove il valore aggiunto è dato dalla scoperta a 360° del territorio incluso il contatto con la gente che i luoghi abita. Il rapporto qualità/prezzo continua comunque a rivestire un ruolo importante per la scelta di un B&B rispetto ad altre formule di alloggio e accoglienza.

A volte è possibile trovare i bed and breakfast elencati nei vari siti come B&B, guest houses, apartments or other, ma ad oggi non esiste un unico sito che riunisca tutte le sistemazioni possibili, perciò bisognerà fare un po’ di ricerca, per cercare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Certamente, in Sardegna, dovunque andiate, c’è sempre un bed and breakfast nei dintorni. Da un’abitazione tipica di un paesino a una monumentale casa signorile in città,  troverete sempre un Bed and Breakfast capace di proporsi come un’ottima alternativa agli ambienti sterili e standardizzati degli hotel.